ARCO nell’elenco del MISE ai sensi della legge n. 4/2013

Ministero sviluppo economico ArcoVenerdì 14 aprile 2017, il MiSE ha ufficialmente comunicato l’inserimento di ARCO,

Associazione Revisori Contabili Condominiali, nella seconda sezione

dell’elenco delle associazioni professionali che rilasciano l’attestato di qualità dei servizi,

previsto dall’art.2, comma 7 della legge 4/2013.

“Si tratta di un primo riconoscimento ed un primo passo verso un percorso che guarda ai

massimi standard si qualità e competenza che presto si concluderà con le certificazioni ISO

9001 e 29990.” ha dichiarato il Presidente Nazionale Francesco Schena – Gli obiettivi di

ARCO sono quelli di concorrere alla formazione di professionisti muniti di competenze

specialistiche e di alto profilo tali da poterli collocare anche su un livello di equiparazione con

i colleghi di estrazione ordinistica.”

“ARCO – ha continuato il Segretario Nazionale Carlo de Silva – informa i propri scopi

associativi al rispetto e all’impiego di tutte le norme in campo, nazionali e comunitarie, che

vanno dalla qualificazione dei servizi dei professionisti associati alla loro istruzione e

formazione non formale. L’osservanza non speculativa delle norme di riferimento è l’unico

viatico da seguire per consentire da una parte una realizzazione piena ed efficace dei principi

voluti dal legislatore nazionale e comunitario e dall’altra la corretta determinazione di una

categoria professionale come quella dei Revisori Contabili Condominiali.”

“A tutto questo si affianca l’impegno di ARCO all’ottenimento del riconoscimento giuridico

della categoria presso i Ruoli dei Periti ed Epserti delle CCIAA e l’Albo dei CTU presso i

Tribunali. Il Revisore della contabilità condominiale – ha concluso Francesco Schena – è

chiamato a verificare l’opera di un professionista per il quale l’ordinamento prevedente una

regolamentazione, sebbene minima: non è possibile che il suo controllore sia un

improvvisato.”

Ufficio Stampa ARCO

Post Author: Arco